“Amazing” é il primo termine che mi é venuto in mente osservando le opere di Richard Quinn Morrison, l’artista dei surfisti originario di San Diego, California.

Le sue originali opere trasmettono la profonda conoscenza e rispetto che quest’uomo mostra nei confronti dell’oceano. Rispetto e conoscenza del suo carattere volubile che solo un assiduo “visitatore” delle acquee detiene.
Ed é per questo che non mi sono stupita nello scoprire che lui stesso pratica surf da molti anni.

Dopo essere sparito per un po’ dalle scene, Morrison torna con un nuovo ambizioso progetto d’arte contemporanea: la tavola da surf composta da 72 lattine di birra di marchi diversi, raccolte dagli amici di Morrison in vari pub della California.
                        
La tavola assolutamente funzionante, é del tutto ecosostenibile, essendo stata realizzata per intero con materiali di riciclo e con la sola aggiunta di due traverse di legno.
Con precisione si tratta di una “rocket fish” da 6’2” con doppia pinna e swallowtail (coda a rondine), per gli amanti del genere, che fará il suo primo “tuffo” in mare nelle prossime settimane. 
Immagino giá i commenti dei miei amici surfisti a questa notizia!
http://www.facebook.com/pages/Enviro-Surf-Art-Series/110198125702175