I pensieri, le immagini scorrono davanti ma mi mancano le parole.
Insisto e cerco tra oggetti, ricordi chiusi in stanze ormai vuote, volti che come me, alla fine, preferiscono nascondersi dietro scuse quotidiane.
E allora, al di la di questo silenzio fin troppo pesante, al di la di questi occhiali un po´impolverati , riysentendoti dire …“Vu eter se che si fortune“…, tutti questi problemi, piccoli o grandi che siano, forse non sono cosi irraggiungibili, basta ascoltarsi solo un po´di piu…“Dabon!“
 Tanti Auguri Nonna
 
È quasi passato un anno da quando non ci sei, eppure a volte mi sembra ancora di sentirti cantare, quelle vecchie canzoni in falsetto con sotto la Tv, come fa ancora la mamma, ora che non ci sei più.
Ma non mi basta, avrei proprio voglia di parlarti adesso; adesso che quei mesi di dolore sembrano solo un brutto sogno, che di te sono rimasti solo i momenti insieme.
È cosi strano a volte pensare che non ci sei, ancora mi risulta difficile; difficile pensare che non ci sarai per la mia laurea, per il mio matrimonio, a crescere i miei bimbi o semplicemente per darmi uno dei tuoi consigli schietti.
Il giorno del tuo funerale mi sono sentita come se strappassero una parte di me; solo ora capisco che basta guardarmi allo specchio per ritrovarti. Hai influenzato così profondamente tutti noi che neanche ora, capiamo il verso.
Dicono che prima o poi passa, io non credo, mi manchi e mi mancherai per tutta la vita!
Tanti Auguri Noni! Cosa darei per poterti abbracciare ancora una volta…

P.s. La Megghy sta bene, anche se a volte litiga con la Mamma, alla fine fanno sempre pace