Il 22 di questo mese si festeggera`la 40esima edizione della Giornata mondiale della Terra; questa “festivita`” che nasce neglia anni 70 come movimento universitario, cerca di tenere alta la sensibilizzazione delle persone nella conservazione dei beni naturali, che ci sono stati donati.
Questa ricorrenza si festeggia annualmente ogni primavera nell’emisfero Nord e ogni autunno in quello Sud.
E`riconosciuta in 192 nazioni (anche dalle Nazioni Unite) e festeggiata da mezzo miliardo di persone.
Durante questa ricorrenza sono innumerevoli le manifestazioni. Per maggiori info: http://www.giornatamondialedellaterra.it/ oppure http://www.earthday.org/

Se mi concedete una riflessione personale, vorrei spiegare perche`tanta attenzione da parte mia ultimamente per queste manifestazioni/ eventi ecologici.
Non e`sicuramente perche`”Green” fa Figo, e neanche perche`mi sia improvvisamente tramutata in un Hippie che si veste di sacchi di Yuta per intenderci.
Purtroppo per me le vittime di questo nostro comportamento “autodistruttivo” hanno un volto.
Le conseguenze le ho vissute sulla mia pelle.
E`per questo che mi arrabbio quando mi si viene a dire che “l’Uomo” riesce a far partire un razzo per la luna, ma non riesce a trovare un altrenativa decente all’ energia nucleare; o che in fondo e`meglio avere un Casino`illuminato in piu`che un bambino con un futuro, una scelta.
Io di anni ne ho 24 e una scelta ancora ce l’ ho, dico NO! E voi?

…dedicato all’ Irene, che solo quello l’ avrebbe potuta abbattere, alla mia amica Sara, la persona piu` forte che io conosca, alla mamma della Fede, alla M. e a G.