Perché ogni principessa che si rispetti ha la sua fata turchina…
Vi è mai capitato da bambine di fantasticare (diciamoci la verità anche da più grandine) sul vostro matrimonio da favola: la cerimonia, le damigelle, i fiori, la torta e poi….entra in ballo lui, il vero protagonista dell’evento…..non lo sposo, ma…..il Vestito!
Se così fosse, vi presento la fata turchina del vostro sogno, colei che non solo vi seguirà durante la realizzazione dell’abito dalla mente, alla carta fino alla realtà, ma che vi accompagnerà in uno dei percorsi più tortuosi, ma sicuramente più emozionanti della vostra vita.
 
Alessia Baldi, classe 1984, frequenta per un anno il corso di Fashion Design presso il Polimoda di Firenze per poi proseguire gli studi al F.I.T. ( Fashion Institute of Technology) di New York, conseguendo un AAS Degree in International Fashion Design (mini laurea) con specilizzazzione in Current Scene, un indirizzo con impronta prettamente artistica, durante il quale le viene assegnato un prestigioso “Critic Award”.
Alessia poi prosegue gli studi specialistici sempre presso F.I.T, ma con la specializzazione in  Knitwear  (maglieria), che la porta nel febbraio del 2008 a svolgere lo stage presso Autumn Cashmere a New York, per poi conseguire il BFA Degree in Fashion Design (laurea).
Nel Settembre 2008, dopo una brillante esperienza oltre oceano ritorna a Reggio Emilia arricchendo la sua carriera lavorativa come assistente nell’ufficio Stile della linea Weekend di Max Mara.
Dopo una collaborazione con Jucca e altri contatti con il mondo Max Mara, nel dicembre 2010 apre il suo primo atelier per abiti da sposa che porta il suo nome.
 
Quest’anno l’inaugurazione dei suoi nuovi spazi (vedi articolo “Al Chiaro di luna…”), nel cortile interno della casa di famiglia, riadattati e riveduti a sua immagine e somiglianza.

La cura dei materiali, la ricercatezza delle forme e la contrapposizione di stili e tecniche sono i punti forti di questa giovane stilista reggiana che punta a distinguersi dalla più ampia offerta di abiti da cerimonia preconfezionati.

Il rapporto che si viene ad instaurare con le sue clienti non è solo quello di un momento di creazione dell’abito, ma un vero e proprio legame affettivo che dona a questa esperienza unica e irripetibile, un tocco di magia in più.
“Mi piace lavorare sul dettaglio, su un capo al 100 %. Per questo ho scelto l’ abito da sposa, il capo più importante per una donna per eccellenza. Con tutte le mie spose lavoriamo sul look finale, dalla scarpa, all’ accessorio, all’acconciatura ed infine il trucco. Il mio obiettivo e’ farla sentire meravigliosa. Se stessa.” dice Alessia.
  Cos’ è per te la creatività?
“La creatività è una cosa soggettiva, ognuno ha la sua.

È l’estro che e’ dentro di noi, sono idee, pensieri, e’ la voglia di esprimere, e’ immaginazione

 

Chi consideri creativo?
“Nell’ambito in cui lavoro, ciò che mi ha affascinato sono sempre state le sfilate di alta moda.
Abiti incredibili, capolavori, veri e propri quadri in 3D.
Christian Lacroix ne è sicuramente un esponente di eccellenza”.
Reggio Emilia come accoglie i giovani “creativi”?
“Reggio come ambiente creativo è sicuramente difficile.
Ma l’attenzione sul vintage e sulle piccole boutique sta sicuramente crescendo.
Ciò che qui mi manca delle grandi città come New York, sono i piccoli locali frequentati da gente ‘stilosa’, nei quali si può andare anche solo a prendere un thè in un ambiente interessante, stimolante e creativo, cosi come i flea markets, mia grandissima passione”.
“Ma i luoghi li incominci ad amare, molte volte, solo quando ti assenti per un lungo periodo, come è accaduto a me.
Reggio è la mia città è qui che vedo il mio futuro.
Ora sto facendo il lavoro che ho sempre sognato, circondata da persone che amo. Non vedo l’ora di vestire spose, creando abiti freschi e personali.
Inoltre spendendo molto tempo con ognuna di loro. Si viene quasi sempre a creare un bel legame e naturalmente ci si diverte anche molto insieme.
Il vestito diviene il frutto di un percorso tra me e la cliente; è l’interpretazione dei suoi desideri, del suo gusto e della sua personalità”.