Se vi state chiedendo cos’ è Celestina, sarete presto accontentati!
La mia Bici! O meglio, Celestina era una vecchia bicicletta Bianchi in disuso e un po’ arrugginita, che mio padre teneva chiusa nello sgabuzzino (del nonno Fabbi, il nonno di mio padre) e che ho deciso di rimettere in sesto in modo un po’ personale.

L’ispirazione l’avevo avuta l’ anno scorso, sfrecciando per le vie di Marina di Pietrasanta, incappando in un negozietto di biciclette (molto in uso sulla costa della Versilia), mi era rimasta impressa questa bicicletta azzurro 500 con delle fantastiche coccinelle rosse.
Presto, fatto, un po’ di olio di gomito, qualche lattina di pittura ed ecco Celestina!
Ma la sopresa più grosso l’ho avuta ieri, arrivata al mio bagno a Marina!
L’oroginale Celestina era parcheggiata proprio di fianco alla mia!!!!